Nel mercato delle imbarcazioni pneumatiche esistono tre forme standard, la SA Shape, con la classica punta “tagliaonde”, inutile dal momento in cui non affrontiamo delle onde a velocità 25 nodi; la classica SD venduta come innovazione assoluta dai molteplici brand che la utilizzano e la MD che caratterizza solitamente i gommoni a basso costo.

Crediamo che a prendere una forma esistente, colore mimetico o verde scuro, mettergli sopra un logo e definirlo “gommone da Carpfishing” siano capaci tutti.

Non è possibile trovare da nessuna parte le nostre forme, in perfetta combinazione tra diametro del tubolare, portata e sicurezza; se doveste trovare un altro marchio che offre una forma uguale alla nostra, SICURAMENTE CI E’ STATA COPIATA e adesso vi spieghiamo il perchè.

 

I nostri gommoni nascono da un sottile tratto di gesso disegnato sul cemento del nostro “magazzino” volto a disegnare linee attorno a una perfetta e armoniosa disposizione dello spazio in funzione dell’attrezzatura necessaria e trasportata, trasformate poi in linee guida dimensionali che identificano il compromesso tra spazio interno e confort di remata.

Gli schizzi sulle curve vengono definiti da un rapporto proporzionale di progettazione che ci ha permesso di definirne lo sviluppo nel dettaglio, secondo apposite misure e per mezzo del quale sono nati e sviluppati tutti gli altri modelli.

La punta ha una forma specifica per consentire l’alloggiamento di un secchio rettangolare (o più secchi a seconda della misura) in modo da poter caricare a tetris il gommone in caso di trasbordo.

La posizione della panca, con slider molto lungo per ogni esigenza, è l’unico 180 che permette di remare in assoluto confort.

Il nostro fondo, a differenza di tutti i gommoni (definiti da carpfishing solo perchè verdi) che presentano un fondo piatto, se sezionato trasversalmente, notiamo che ha una forma che, combinata alle strisce a V sul fondo, taglia l’acqua contrastando l’azione del vento e favorendo la navigazione.

Grazie alle strisce a V inoltre il gommone non toccherà il tettuccio della macchina, evitando cosi di sporcarlo o graffiarlo e potrà essere trascinato sulla sponda senza intaccare minimamente il fondo del gommone.

I ganci laterali sono posizionati a distanza fissa su tutti i modelli per poter permettere un agevole fissaggio sul tettuccio di qualsiasi automobile facendo passare due cinghie tra le portiere.

Non citeremo altre caratteristiche, poichè vogliamo lasciarle come sorpresa ai futuri acquirenti, ma per farla breve, ci teniamo a precisare che non abbiamo lasciato nulla al caso.

 

UNA PARENTESI SUL MATERIALE

 

Negli anni ci siamo confrontati diverse volte con molti costruttori italiani di imbarcazioni e la cosa che accumuna tutte le diverse opinioni è quella di non trattare PVC.

Il PVC nella nostra penisola non viene utilizzato per diversi motivi, il più importante sicuramente è che non sarà mai mai mai mai paragonabile all’hypalon, conosciuto anche come neoprene, praticamente gomma, ovvero, per intenderci, il materiale con cui vengono realizzati i gommoni da mare.

Il PVC ha un prezzo di circa 5/10 dollari al mq, variabile in funzione della composizione dello stesso, peso, resistenza, elasticità, colore e texture.

L’hypalon costa mediamente tra i 50 e 80 dollari al mq.

Non a caso un tender da mare da diporto in neoprene di circa 2 metri, costa anche più di 1000€.

Fortunatamente nella nostra pesca non dobbiamo navigare a diversi nodi di velocità, infrangere onde, contrastare la salsedine e resistere a scogli appuntiti ed è per questo che nella stragrande maggioranza delle nostre situazioni, per quanto avverse siano, il PVC rappresenta un ottimo rapporto tra qualità e soprattutto prezzo finale contenuto.

 

... a patto che ...

 

PROBLEMA DEGLI “SCOLLAMENTI”

 

In gommoni di pvc il problema degli scollamenti è reale ma non dipende ne da doppio strato di PVC su ogni linea di incollaggio (come tanto discriminato nei nostri confronti sui vari gruppi social) ne tantomeno da quelle viti posizionate sullo specchio di poppa.

Un incollaggio che resista negli anni dipende da due motivi:

Il primo è il modo in cui viene fatto l’incollaggio, infatti la procedura da seguire è molto importante: primo strato di colla su ambe le parti, lasciare asciugare bene, altro strato di colla e unire.

Il secondo motivo è il tipo di PVC stesso, infatti un materiale molto elastico, ed inoltre leggero, permette un miglior adattamento alle sollecitazioni, aspetto chiave per noi carpisti in quanto, nel nostro caso, il gommone viene più volte gonfiato, sgonfiato e riposto.

Un materiale mimetico, purtroppo, a discapito dell’estetica, perchè i gommoni camou sono bellissimi, è il materiale più sbagliato se si parla di durata nel tempo. Questi materiali infatti nascono per una sovrapposizione tra più “fogli” di PVC dove ad uno strato di 0,5/0,7mm viene attaccato un “foglio” colorato e una plastificazione allo strato superiore, diventando cosi un pacchetto da 1,1 / 1,3mm che, sempre riferito alle nostre condizioni, non serve a nulla.

Nella foto della sezione, questa differenza si può vedere benissimo anche a occhio nudo.

Nei bellissimi colori camou, purtroppo, il problema in questo caso è che i materiali che si incolleranno tra di loro non sono di pvc diretto (come i nostri) ma le parti a contatto sono ricoperte di quella plastificazione. e pertanto, viti e doppi strati se sono incollati nel modo sbagliato non servono a nulla.

 

SPESSORE DEL PVC

 

A partire dai laghi vulcanici del centro Italia, il grande fiume, le cave d’estrazione della Pianura Padana, i laghi glaciali ai piedi delle Dolomiti, maceri e canali di irrigazione, bacini idroelettrici e lagune, chi più ne ha più ne metta.

In quanto italiani ci riteniamo super fortunati perchè la nostra bellissima penisola ci offre una multitudine di specchi e corsi d’acqua differenti.

Situazioni però, che comunque nel peggiore scenario possibile, non saranno mai paragonabili a quello che offre il mare. Scogli veramente appuntiti, acqua salata, onde, vento, ecc..

E’ di fondamentale importanza pertanto ricordarci la vera esigenza che abbiamo, ovvero, quella di non dover spaccarci la schiena per trasportare il gommone e di spendere il minor tempo possibile nella preparazione dello stesso per non precludere tempo essenziale per la cattura di un pesce. In fin dei conti andiamo a pesca anche per rilassarci.. no?

I bellissimi gommoni camou, non a caso mai di spessore inferiore a 1mm, così come gommoni costruiti con materiali di spessori grossi, oltre a essere pesanti e rigidi, risultano anche veramente scomodi da trasportare e soprattutto da piegare, specialmente con il freddo.

E’ brutto da dire ma un gommone pesante e duro da piegare non aiuta sicuramente allo stimolo di gonfiarlo in giardino per lavarlo e pertanto provoca, nel lungo periodo, un deterioramento dovuto alla scarsa manutenzione.

Utilizziamo PVC e non Hypalon, che può venire lasciato chiuso nel dimenticatoio per anni e una volta aperto e lavato torna immediatamente nuovo.

Il PVC è più delicato.

Al contrario dello scenario precedente, nella nostra pesca, non abbiamo bisogno di navigare a 30 nodi, non abbiamo bisogno di infrangere scogli taglienti come rasoi e soprattutto non possiamo permetterci di non prenderci cura del nostro gommone perchè troppo pesante e faticoso aprirlo in giardino per lavarlo e poi ripiegarlo una volta asciutto.

Abbiamo bisogno di confort di utilizzo inteso come trasporto, velocità di gonfiaggio, elasticità, leggerezza e molto molto spazio interno senza precludere la cosa più importante che è la sicurezza.

Un normale PVC di 0,9 è veramente rigido e poco resistente, specialmente se materiale di bassa qualità come molti usano per contenere i prezzi.

alla luce delle precedenti considerazioni abbiamo insistito nella ricerca di un materiale che trovasse un punto di incontro tra le nostre necessità di carpisti.

Siamo i primi ad ammettere che il materiale di un gommone SNAG da sgonfio è veramente brutto, ma Il PVC che abbiamo scelto, a pari spessore, presenta un’ elasticità e una leggerezza senza eguali, è il più resistente a taglio e punture e, per sua caratteristica elastica, gli incollaggi, anche se sollecitati quando viene piegato, non subiscono alcun danno.

Il materiale della nuova linea di gommoni, è di 0,7mm con caratteristiche tali da renderlo molto più resistente di un normale PVC di 0,9mm o addirittura 1,1mm

Questo materiale, di nuova generazione e non ancora disponibile a piccole aziende come noi al momento della nostra prima produzione, nasce in esigenza ai grandi costruttori di gommoni destinati ad uso marittimo per realizzare gommoni adatti al diporto e alla navigazione entro le 6 miglia marittime a prezzi contenuti rispetto ai normali gommoni realizzati in neoprene.

 

PREZZO

 

Il prezzo unitario del nostro PVC, proprio per le sue caratteristiche è di circa il doppio di quello comunemente utilizzato dai nostri competitors, ma...

Con i gommoni SNAG abbiamo voluto mantenere un range di prezzi che, a discapito dei nostri margini e sicuramente non aiutati dal regime fiscale del nostro paese, permettano ai nostri gommoni di rientrare nella fascia dei cosidetti “prodotti di qualita” o semplicemente dove il prezzo del brand prevale sul costo della materia prima.

 

Siamo Italiani e, in quanto tali nonchè abitanti del Paese nativo di molti marchi prestigiosi in ogni settore, prima di fare le cose “ag avam guardé bein!” (“Ci abbiamo guardato bene”)

Our Boat

Info

Spedizione inclusa in tutta Italia

Assistenza e riparazioni gratuite in caso di rottura

© Snagboat.com | All rights reserved

Clicking on 'OK' or using this website, you accept our cookie policy. OK